Stern Zanin Smart Working e Joba Act AutonomiSmart Working e Jobs Act Autonomi – Tutte le novità della legge n. 81/2017

Pubblicato da Maggioli Editore l’ultimo lavoro curato da Paolo Stern, ad opera di Sara Di Ninno, Lorenzo Sagulo, Pierpaolo Boggio, Valentina Muratori ed Oscar Genovesi.

 

La Legge 22 maggio 2017 n. 81 pubblicata in G.U. il 13 giugno 2017  recante Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato si divide in due parti, la prima introduce elementi di garanzia e sostegno del lavoro autonomo mentre la seconda introduce una nuova modalità organizzativa di lavoro subordinato, che potremmo definire “di confine”, il lavoro agile meglio conosciuto come smart working.

Il lavoro autonomo si riprende l’attenzione che merita e guadagna elementi di tutela già pienamente previsti da una lettura non ideologicamente orientata della nostra Costituzione. Un comparto, quello dei lavoratori autonomi che considerando sia le professioni ordinistiche che quelle regolamentate dalla Legge 4/2013, conta circa 5 milioni di lavoratori. A loro, in modo molto ampio e rimandando definizioni di dettaglio a disposizioni delegate, si rivolge la nuova regolamentazione del lavoro autonomo, con la previsione di alcune garanzie minime di tutela in tema di transazioni commerciali, condizioni contrattuali, puntualità dei pagamenti, maternità, congedi parentali, malattia e infortunio.

Per quanto riguarda, invece, il cosiddetto lavoro agile o smart working, la tipologia contrattuale ha delle connotazioni molto originali, ma il testo del provvedimento non riesce a sganciarsi del tutto da una logica controllo/tutela tra prestatore e datore di lavoro, che in qualche caso cade quasi nel paradosso. Ad esempio come possa fare il datore di lavoro a controllare le condizioni di sicurezza di un lavoratore che operi al di fuori dal contesto aziendale autorganizzandosi il tempo è questione tutta da approfondire.

Tramite accordo, datore e dipendente possono pattuire, con atto scritto, che quest’ultimo svolga la prestazione lavorativa in parte all’interno di locali aziendali e in parte all’esterno senza una postazione fissa, attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici ed entro i limiti di durata massima dell’orario di lavoro giornaliero e settimanale

Nel testo vengono analizzati con attenzione tutti i risvolti delle nuove disposizioni facendo attenzione ad individuarne anche i riflessi applicativi per consentire una finalità di immediata utilizzabilità del manuale.


PAOLO STERN
Consulente del Lavoro in Roma. È Partner dello Studio Stern Zanin STP. Componente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro. Autore di numerose pubblicazioni in materia di lavoro e relatore a convegni e seminari. Professore a contratto presso università pubbliche e private.

SARA DI NINNO
Dottore in Scienze politiche e Relazioni internazionali, collaboratrice area normativa del lavoro presso Stern Zanin. Specializzata in Diritto del lavoro e Relazioni industriali, è dottore di ricerca in Diritto pubblico, comparato ed internazionale, con tema di ricerca in Diritto del lavoro internazionale, e docente in corsi di formazione in materia di disciplina del rapporto di lavoro.

LORENZO SAGULO 
Laureato in Economia e Gestione delle imprese all’Università degli Studi “Roma Tre”. Collabora con Stern Zanin nell’area consulenza del lavoro. È specializzato in normativa di Diritto del lavoro e relazioni industriali.

PIERPAOLO BOGGIO
IT MANAGER del gruppo Stern Zanin. E’ specializzato in Information & Communication Technology, Office Automation e IT Security. Docente in materie informatiche nell’ambito della formazione aziendale.

VALENTINA MURATORI
Laureata in giurisprudenza presso l’Università Sapienza di Roma, collabora con Stern Zanin nell’Area Normativa occupandosi di Diritto del Lavoro e Relazioni industriali.

OSCAR GENOVESI
Dottore di ricerca in “Business, Institutions, Markets” – profilo giuslavorista. Consulente del lavoro e CTU del Tribunale in ambito civile e del lavoro. Collaboratore dello studio Stern Zanin in area normativa del lavoro. Docente di corsi di formazione presso Enti pubblici e privati.

E’ possibile effettuare l’acquisto comodamente online cliccando qui.

Condividi questo articolo!