Le norme relative alle Start UP e le PMI Innovative sono state pensate per mettere in condizione le imprese di realizzare un’idea imprenditoriale o per creare le condizioni per la crescita. Sono molte le realtà in Italia che hanno realizzato un progetto attraverso i vantaggi offerti da questa normativa, ma molte di più quelle che potrebbero sfruttarne le possibilità di sviluppo e che ancora non l’hanno fatto. Spesso per mancanza di informazioni e delle necessarie competenze.

Dei vantaggi del modello di Start UP e PMI Innovative, abbiamo ragionato lo scorso 7 aprile, nel nostro Salotto per l’Impresa. I vari professionisti che compongono il nostro Studio si sono alternati per descrivere i vari aspetti legati a questi due modelli imprenditoriali. I temi toccati hanno spaziato dall’introduzione e costituzione senza notaio (Giovanni De Summa, consulente) ai vantaggi fiscali per le società (Stefania Esposito, commercialista e revisore dei conti); dalla disciplina societaria e flessibile crowdfunding (Domenico Formichelli, avvocato) ); a stock option e work for equity (Antonietta Majoli, avvocato); dai vantaggi per le società nella disciplina del lavoro (Lorenzo Sagulo, consulente) agli incentivi fiscali per chi investe e all’accesso smart ai Fondi di Garanzia – Fail Fast, agevolazioni Fiscali 2017 per Ricerca e Sviluppo PMI (Mauro Zanin, commercialista e revisore dei conti e Giuliano Gigli, consulente).

A portare una testimonianza diretta erano presenti anche Matteo Achilli di Egomnia e Di Lascio di iAmbrogio, che ci hanno raccontato come sono nate le loro imprese, anche grazie alle agevolazioni previste per le Start UP, e come si sviluppa un nuovo mercato fatto di creatività, di idee, e di voglia di fare impresa. Interessanti anche le dichiarazioni rilasciate successivamente al loro intervento e pubblicate dall’ANSA.

Stern Zanin ha da tempo compreso che le attività legate al solo adempimento non sono più sufficienti a supportare le imprese, per questo è fortemente attiva a costruire un nuovo modello di consulenza fatta di azioni pro-attive per essere vicino alle imprese nel loro sviluppo, anticipando le necessità e proponendo opportunità di sviluppo. Vantaggi che si toccano con mano: da un migliorato accesso al credito, ad importanti vantaggi fiscali, da una disciplina del lavoro flessibile ad importanti facilitazioni per favorire gli investimenti in azienda.
Due modelli di impresa di cui si parla ancora troppo poco, ma che vale la pena approfondire. A volte per realizzare un progetto di sviluppo basta veramente poco. Spesso le soluzioni sono dietro l’angolo, basta girarlo.

Salva

Salva

Condividi questo articolo!